mercoledì 16 aprile 2008

Il misterioso caso dei vicini di casa (cosa sarà mai?)


16 Aprile, mercoledì – dal Diario di un folletto disoccupato

Ve l’ho detto, noi folletti siamo tra voi. Sotto mentite spoglie. Dovete solo guardare bene.
Io, il mio fratellino Cico e gli altri folletti della banda, Onda, Trippa, Zippo, Girasole e Jacobus viviamo in questa soffitta. Con noi ci sono anche Madame Codamozza, la gatta cantante che si esibisce nel night del quartiere, il Pink Cat Club, e il Capitano Polidoro, capitano di sventura, un pupazzo di plastica che s’è perso il galeone e tutto l’equipaggio. Poi ci sono i vestiti animati, che abitano nel vecchio armadio dorato e cigolante che si trova dietro al divano. La nostra soffitta, naturalmente, è all’ultimo piano. Al piano di sotto abita la lugubre e misteriosa famiglia Merli. Il signor Merli è un grande appassionato di opera lirica e musica classica, che ascolta a gran volume durante il giorno. Di lui si sa che ripara orologi a pendolo, ne possiede a centinaia e infatti passando davanti alla porta si può sentire quel continuo e fastidioso ticchettio, interminabile e angosciante. La signora Merli non ha i denti davanti. Quando le sono caduti se li è fatti incastonare in due orecchini che indossa sempre. Il Merlo figlio esce ad orari strani del giorno e della notte, non si sa bene cosa faccia, ma in ogni caso porta sempre gli occhiali scuri sul naso, che ci sia il sole o che ci sia la luna. La figlia Merla si sa che esiste, ma nessuno l’ha mai vista. Dal loro appartamento provengono rumori e odori strani, si sentono delle piccole esplosioni, seguite da nuvole di fumo verdastro e esalazione puzzolente. Le malelingue dicono che la signora Merli non sia una buona cuoca, mentre i più sospettosi hanno sparso la voce che facciano misteriosi esperimenti chimici e meccanici con gli ingranaggi degli orologi a pendolo.
Certo, sono strani, chissà cosa nascondono. Ma non voglio impicciarmi troppo, ho tante cose da fare e non posso mettermi ad indagare sui misteri come al solito. Poi finisce che combino guai. In fondo ho sempre un lavoro da cercare.
A proposito, ho trovato una piccola occupazione part-time. Finalmente. Intervisterò i folletti che vivono come me nel mondo del reale sotto mentite spoglie. Tutti i folletti che svolgono un lavoro fantasioso e creativo.
Amici lettori, passate a trovarmi, ben presto ne leggerete delle belle!

8 commenti:

rosy ha detto...

Tu ti devi impicciare, anche perchè noi facciamo parte dei "vicini curiosi"
Io dico che la signora merli non sa cucinare...
Buona Notte folletto...

PS.Sai che siamo rimasti senza scarpe estive..questo è il mistero che si vive in questi giorni in casa nostra.

Janas ha detto...

Eh, si, ho letto sul tuo blog della misteriosa sparizione! Anche questo è un giallo su cui bisogna indagare!!!

Quindi devo cercare di scoprire qualcosina in più su questi strambi vicini? Uhm, va bene, ci proverò, anche io sono curiosa.
Le scarpe potrebbero averle prese i folletti dai piedi puzzolenti. Davvero, esistono, sono quelli che vivono negli sgabuzzini e negli armadi. Però se è così speriamo che non le ritrovi. Il nome non gli è stato messo a caso!

Comunque, a parte gli scherzi, ho letto questa cosa sul tuo blog, e tra i vari impegni che avevi non pensavo riuscissi a passare da me. Grazie come sempre, e fai tutti i tuoi giri senza stancarti!!!Che poi ci devi raccontare le tue avventure!
Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao Janas! Ricambio la visita e cosa trovo?? Una soffitta piena di storie! Molto bello il tuo blog.. spero che ci leggeremo spesso.. mi sento un pò folletto disoccupato anche io.. sono tutti così intenti a lavorare e a correre, che nessuno vuole più sentire le favole! Meno male che nel condominio di Rosy si fanno bellissimi incontri! A presto. FRAZEN

Janas ha detto...

Cara Frazen, benvenuta nella soffitta! Spero che le mie storielle possano essere per tutti un piccolo momento di coccole e spensieratezza. C'è bisogno di rallentare... aiuto, aiuto (fiatone), che caos!

Eh, si, siete in tanti un po' folletti... ma non lo sapete!!!
Benvenuta, collega!
ciaociao
Janas

rosy ha detto...

janas, e mia abitudine, di salutare sempre gli amici, anche se non aggiorno.

Sono contenta che ti sei conosciuta con frazen e con my,
andrete d'accordo! Il vostro accordo sarà una gioia per me.

Siete tutte splendide!
Sono orgogliosa di avervi conosciute.

Buonanotte, mio caro folletto.

PS.Posso copiarmi qualche favola per i miei nipotini?

Janas ha detto...

Ma certo che puoi raccontare le mie favole ai tuoi nipoti! E' per loro che le scrivo. Mi fai felice, desidero tanto far conoscere le mie favole ai bambini e ai grandi. Speriamo che gli piacciano!!!
Buonanotte Rosy, il tuo condominio è speciale!

Anonimo ha detto...

hey follettino disoccupato... ti ho incatenata nel mio blog! Spero non ti dispiaccia..Frazen

Janas ha detto...

Frazen ti ho lasciato un messaggino! Ma no che non mi dispiace, mi divertirò! Anzi, grazie per aver pensato a questo povero folletto pieno di allergia, etcì! Prrrrrrr (soffio di naso)!
Dunque, 6 cose che mi piacciono... ora "mumblo" un po' anche io.....