martedì 29 luglio 2008

Un'idea non tanto bislacca


29 Luglio, martedì – dal Diario di un folletto disoccupato

Chi mi conosce lo sa che mi piace intrufolarmi ovunque. Altrimenti che folletto sarei? Così ogni tanto mi faccio venire qualche idea bislacca e mi invento qualcosa per lavorare. L’altro giorno ho avuto un’idea non tanto bislacca. Il mio amico che è titolare di un’impresa di pulizie cercava un’assistente per un giorno, per sostituire una ragazza che si sarebbe assentata. Non riusciva a trovare nessuno e allora mi sono offerta io. Gli amici servono a questo.
Nove palazzi e tre giardini da pulire. Lui era un po’ preoccupato per i pasticci che avrei potuto combinare… ma io sono stata attenta!
Mi sono alzata alle 04:00 del mattino, quando tutti ancora dormono. Che pace, che calma, tutto è lento, anche i minuti. Esci per strada e quella che hai attorno è sempre la tua città, ma ti sembra un altro mondo.
Finito di pulire il primo palazzo vedo sorgere il sole e quella luce blu che c’era poco prima si trasforma in una luce dorata, che colora il cielo di un giallo pallido, ed io sono contenta… e non solo per lo spettacolo ma anche e soprattutto per non aver combinato disastri, del tipo allagamenti, incendi, crolli. Non ho neppure confuso i tappetini fuori alle porte.
Ci sono una varietà infinita di tappetini e sicuramente da quelli si può capire la personalità dei padroni di casa.
Rettangolare, a tinta unita è sicuramente serio e composto, forse un po’ freddo; con una cornice in tinta opposta è piuttosto classico; la scritta “welcome” ti da di sicuro il benvenuto, ma ha un significato diverso se è rivolta verso l’interno o verso l’esterno! Il tappetino a semicerchio è un compromesso tra il classico e il moderno, osare ma non troppo. Chi osa del tutto con colori forti e fantasie geometriche, invece, è decisamente votato al modern style, con temperamento giovanile e aperto alle novità. I più sognatori e fantasiosi hanno zerbini a forma di cane, gatto, ranocchio con o senza corona. Vuol dire che in fondo ancora credono nelle favole, anche se non amano dirlo.
E poi ci sono zerbini a tema floreale… mah! Allegri e accoglienti ma spesso dal gusto incerto.
Che esperienza, ragazzi, per una volta non ho avuto un’idea bislacca. Ho imparato a leggere i tappetini.
In fondo anche le cose apparentemente più inutili ci parlano.

11 commenti:

rosy ha detto...

Cara folletta, oggi sto a casa, perchè Laura parte domani mattina, e cosi mi voglio godere i miei nipotini e mia figlia.
Anche se tutti i giorni sono stati a s. leucio.

Lo zerbino, il mio ha 40 anni, e di gomma, industruttibile!
Una volta lo cambiai,con su scritto benvenuti!
Ma ogni volta che uscivo o rientravo leggendo sempre la stessa parola, mi convinsi a rimettere il vecchio zerbino nero di gomma, forse perchè anonimo....


Un bacione tra poco arriveranno i nipotini.Baciiiiiiiiiiiiiiiiii

Janas ha detto...

Rosyyy, che gioia sentirti, anzi leggerti! Grazie per questo saluto inaspettato, una bella sorpresa!

Hai visto che storia con questi zerbini?
Il tuo ne deve avere viste di tutti i colori nel condominio, conoscerà i segreti di tutti i tuoi vicini. Un fedele tappeto che ti accompagna è importante!

Allora goditi i nipotini, divertiti. Poi immagino che ritornerai al fresco di S. Leucio.
Allora buon proseguimento di vacanze... aspetto il resoconto, scommetto che hai tante cose divertenti da raccontarci.
Ciao ciao

chicchina ha detto...

janas,ciao,se non sei già in vacanza.devo dire che sei una persona piena di risorse,in tutti i sensi.
Per chiunque sarebbe stato un lavoro,improvvisato e provvisorio,dettato dalla contingenza,da fare in fretta,meglio se bene,e chiuso lì.Per te e la tua fervida fantasia è stato un'altra cosa!Non ci avrei mai pensato alle mille storie degli zerbini,ma è vero che anche gli oggetti hanno un'anima,se li guardiamo con attenzione e quasi affetto.
Come sono lunga,oggi,è solo perchè mi piace comunicare con te,ti trovosempre piena di entusiasmo e di sorprese.Un abbraccio,ed alle prossime impreviste esperienze.chicchina

Janas ha detto...

Non sono ancora in vacanza, Chicchina, eccomi qua! Ciaooo, come sono contenta di sentirti.
Veramente questi zerbini mi hanno fatto tanto pensare, è stata un'esperienza molto interessante e divertente, molto istruttiva. Cerco sempre di guardare tutte le cose da più punti di vista... credo che tutti noi dovremmo superare certe pigrizie mentali che ci imponiamo o che ci impongono. E questa è una delle mie piccole lotte quotidiane. Forse sono un poco banale.
Comunque è bello leggerti qui da me.
Ti abbraccio forte forte... e ti faccio sapere quando parto, così ti saluto!
Ciao

Anonimo ha detto...

Non è da tutti saper leggere questi dettagli.. facciamo tante domande alle persone, cerchiamo di origliarne la vita, mentre esiste l'osservazione dei particolari che può dirci molte più cose.. brava folletto! Un bacio, Frazen

Janas ha detto...

Ciao Frazenuccia! Ma tu lo senti questo caldo? Certo che lo senti... ami l'inverno!!!
Ieri ho fatto il mio primo bagnetto... mi sono tuffata a bomba, ho nuotato... e oggi ho dolori da tutte le parti!

Eh, si, come dicevo a Chicchina si dovrebbe dare più importanza alle cose apparentemente inutili. Spesso vediamo ma non guardiamo...
Passo a salutarti
Ciao

rosy ha detto...

Indovina chi sono? Rosy.
oggi sto casa, anche perchè devo fare la spesa, una spesa per un pranzo speciale, domani è l'onomastico di mio fratello, so che gli piace la frittura di pesce e sono scesa dai monti...
Poi è arrivato dalla francia il figlio di mio cugino, con la sua compagna cristel, è infermiere, lavora a zurico...sai, Cristel quando mangia e come selezionasse il cibo nel piatto. Gli spaghetti li mangia con la forchetta aiutandosi con il coltello, e come li usa bene! Cosi ho pensato al fatto dei tuoi zerbini...
e già sta francese usa le poste come i ferri della sala operatoria, janas io mi incanto a guardarla Pensa che poi lavora nella sala rianimazione...il che ti fa capire meglio.
Domani preparo tutto a base di pesce, voglio un po vedere come se la cava.

Ho trovato il tuo commento.
Sono felice che parti, e divertiti tanto che poi ci racconti cosa hai visto e fatto...a voi folletti capiano le cose più belle e strane.

Ciao follettina un bacione forte e grande! Buon viaggio e buon ritorno.
D I V E R T I T I T I

chicchina ha detto...

Un tuffo anche per me, che vivo a due passi dal mare,ma scioccamente e imperdonabilmente non mi autoconvinco ad andare,anche da sola.
Forse per fine agosto,ospiterò una carissima amica,da Milano,e spero almeno per farle compagnia,di assaporare qualche giorno di mare.Divertiti e se mi leggi accetta anche un carissimo saluto-Chicchina

rosy ha detto...

Ciao folletta, divertiti tanto, e quando ritorni ci devi raccontare tutto. Ti abbraccio. Ciao ciao

chicchina ha detto...

Ciao,Janas:so che non ci sei ancora m non posso fare a meno di passare e lasciarti un saluto.Torna presto,serena e rilassata,si può chiedere tutto questo ad una folletta?Ciao-

rosy ha detto...

Un saluto super veloce, ti bacio...sento la vostra mancanza.
ciao follettina.