domenica 22 giugno 2008

Girandole alla finestra




21 Giugno, sabato – dal Diario di un folletto disoccupato

Finestra fiorita che affacci sul cielo, sui tetti e le cupole di una città misteriosa. Dove mi trovo? Dov’è questo luogo? E’ paradiso o inferno? Di sicuro è leggenda. Cammino sconsolata, pensando alla mia condizione di folletto disoccupato e ogni angolo magico di una strada, di un vicoletto, di un palazzo mi suggerisce idee balorde…
Potrei fare la rigattiera, visto che di soffitte e roba vecchia me ne intendo. Noi folletti abbiamo da poco traslocato, non stiamo più nella polverosa e umida soffitta. Meno male, le ossa cominciavano a scricchiolare! Ci siamo intrufolati in un altro appartamento del palazzo, qualche piano più giù, e ci siamo ovviamente portati dietro tutte le nostre vecchie e ingombranti cose.
Abitiamo in questo vecchio palazzo da 243 anni, da quando i nostri genitori arrivarono qui da Girillonia, la famosa città delle girandole. Mio padre, in onore del celebre monumento nazionale di Girillonia (ovviamente una girandola) aprì un negozietto di girandole che non giravano. Effettivamente erano un po’ inutili…
Però piacerebbe anche a me aprire un negozietto di girandole. Ecco un altro lavoro che potrei fare, sarebbe una bella professione. La girandolaia. E porterei avanti una tradizione di famiglia. Chissà…

2 commenti:

rosy ha detto...

Cara folletta, questo tuo post è bello molto! Perchè in tono scherzoso descrivi il tuo stato d'animo.
Le tradizioni sono importanti per se stessi, perchè appartengono solo a noi.
Ma se decidi di portare avanti la tradizione di papà ti aiuterò a vendere le girandole...che sono bellissime, mettono allegria.
Tanti anni fa scrissi dei versi sulla girandola, mi sembravano sciocchi, ma attraverso questo tuo profondo post, ho rivalutato i miei versi...grazie a te
Un bacione e buona settimana


La girandola.
Vorrei poter ritornare indietro
per raccogliere tutti i miei sogni.
Metterli in una girandola
per dare a loro colore e allegria.

Janas ha detto...

Me che bella questa poesia! Mettila sul blog, così possono leggerla un po' tutti. Magari puoi cercare una bella foto di girandole...alla finestra.
A me piacciono tantissimo. Nel mio prossimo post scriverò come farle in casa!
Ciao, un bacione.